Il "Baggio"

 

baggioglobale

Purteoppo a causa della prematura scomparsa del suo "papà",Gianni Pistori, l'assegnazione del "Baggio" è stata momentaneamente sospesa(anno 2014)e di conseguenza anche quella del "Baggio Virtuale" che era promosso da ucarega.it e deciso con una votazione on-line tra i Massari.

UCarega.it auspica un rapido ritorno del "Baggio"in modo che si possa rivivere ogni anno la scherzosa "rivalità" tra i Sestieri Rapallini così come era stata interpretata dal nostro grande amico Gianni. 

 gianni200

Cosa rappresenta

Il "BAGGIO" lo dice il nome stesso, è un grosso rospo, molto duro da digerire per i Massari dei Sestieri Rapallini.
Il Baggio è il duro rospo da mandar giù per il Sestiere che risulti il peggiore a organizzare e proporre il peggior spettacolo pirotecnico nell'ambito dei festeggiamenti in onore di N.S.di Montallegro dell'anno in corso.
Il "menaggio" al quale sono sottoposti i Massari del Sestiere detentore, si protrae per un anno intero ma è solitamente bene accetto (almeno in apparenza) dagli stessi.
La comparsa "fisica" del Baggio negli ultimi anni ha accentuato la burla, decretandone il successo e il riconoscimento generale.
Il Baggio veniva annualmente presentato in occasione dello "scioglimento del Voto", la cerimonia che si tiene ogni anno nella Domenica "infra l'octava" dalla fine dei festeggiamenti presso il Santuario di "N.S. di Montallegro", a presentarlo ai Massari lassù tradizionalmente riuniti, era il suo riconosciuto "Papà"  Giovanni Pistori.
 
 

Cenni Storici

Dopo gli anni "bui"(2001-2002), durante i quali il rischio di non poter più salutare N.S.di Montallegro con i tradizionali Mortaretti fece unire i Massari dei sei Sestieri Rapallini per far fronte comune e combattere tale minaccia, si avvertì il bisogno di rivitalizzare la sana competizione tra i Sestieri stessi, insomma mancava il tradizionale "managgio".
In quel clima di scampato pericolo e voglia di ricominciare nacque il "Baggio" ossia il duro rospo da digerire per essere stato il peggior Sestiere nelle ultime Feste di Luglio.
Dapprima il Baggio era solo nelle menti e sulle bocche dei Massari ed era comunque una fonte di battute e prese in giro inesauribile.
Fusolo nel 2009 che il Baggio diventò reale, fisicamente presente, grazie al fuochista nostrano Giovanni Pistori.
Il Baggio fisicamente si presenta come un blocco di cemento a forma di grosso rospo e viene verniciato ogni anno col colore del Sestiere che può "vantarne" l'appartenenza.
La massiccia irruzione della telematica nelle nostre vite ha inevitabilmente contagiato anche i Massari è così che nel 2012 nasce sul famoso social network Facebook il gruppo "Le Feste di Luglio" grazie all'ex massaro Dino Alloi e alla sua passione per la fotografia, e sempre nel 2012 nell'ambito del gruppo Facebook nasce il Baggio "Virtuale".
 
 

Criteri per l'assegnazione

dubbiobaggio2 

 

L'assegnazione a un Sestiere del Baggio era a insindacabile giudizio del suo "Papà" Gianni Pistori.
Il criterio di assegnazione considera solamente gli spettacoli pirotecnici dei sei Sestieri e sono quindi escluse le sparate di mortaretti, i "reciammi", la sparata del Panegirico e la "Sparata dei ragazzi").
 
 
Dal gruppo Facebook "Le Feste di Luglio" è nato nel 2012 il Baggio "Virtuale".
Icriteri per assegnare il "rinomato ed ambito trofeo" sono gli stessi del Baggio reale solo che a decretarne l'assegnazione è il popolo del gruppo Facebook tramite l'apposita votazione telematica.
Il Baggio virtuale è consegnato al Sestiere "vincitore" in contemporanea a quello reale ossia allo "Scioglimento del Voto" nel Santuario dedicato a N.S.di Montallegro.
 
 

Albo d'oro

 

BAGGIO REALE
 
 
baggiogiallo1 ANNO 2013      SESTIERE SEGLIO 
 
 
BAGGIOCOSTAGUTA ANNO 2012      SESTIERE COSTAGUTA
 
 
baggio2012 ANNO 2011       SESTIERE S.MICHELE 
 
 
 baggiogiallo1 ANNO 2010       SESTIERE SEGLIO
 
 
 baggioarancio ANNO 2009       SESTIERE CAPPELLETTA
 
 
BAGGIO VIRTUALE
 
baggiogiallo1 ANNO 2013      SESTIERE SEGLIO
 
BAGGIOCOSTAGUTA ANNO 2012      SESTIERE COSTAGUTA